Del 20 Ottobre 2022

viaggi_estero_con_minori

I viaggi in famiglia sono tra le esperienze più formative di sempre, aiutano a regalare esperienze ai propri figli e a trascorrere del tempo di qualità insieme. 

Viaggiare, infatti, è apertura verso il mondo e permette ai bambini di ampliare le conoscenze e appagare la loro curiosità; proprio per questo, quando si pianifica un viaggio, occorre organizzarsi nel migliore dei modi. 

Molto spesso, quando ci si fa prendere dalla frenesia dei preparativi, non sempre si pensa a tutto ciò che occorre per effettuare un viaggio all'estero con i bambini e tra queste lacune rientrano anche i documenti di viaggio per i minori. 
 
Non tutti sanno, infatti, che per intraprendere viaggi internazionali occorrono specifici documenti, anche per i minori; la partenza, infatti, potrebbe essere compromessa senza la documentazione necessaria. 

Quali sono i documenti per i minori

viaggi_estero_con_bambini

Il Ministero degli Esteri fornisce una guida molto dettagliata circa i documenti che occorrono ai minore per viaggiare in totale sicurezza. 

Stando alla legge del 26 giugno 2012, i minori devono necessariamente disporre di passaporto o carta di identità valida per l'espatrio, anche se i loro nomi sono indicati sul passaporto dei genitori. 

Inoltre, la normativa prevede che ci sia la possibilità di inserire il nome dei genitori all'interno documento del minore. 

Potrebbero, però, capitare casi in cui non si faccia a tempo a reperire la documentazione necessaria per i temi stabiliti dalla data di partenza, magari nel caso in cui si opti per un viaggio last minute. 

In queste circostanze, c'è la possibilità di munirsi dell'estratto di nascita del proprio figlio, o in alternativa si può presentare il documento sullo stato di famiglia, nel caso in cui alla frontiera venga richiesto. 

Per sincerarsi di avere tutta la documentazione indispensabile a viaggiare all'estero, si possono reperire le corrette informazioni sul sito del Ministero degli Esteri e rimanere sempre aggiornati sulle normative vigenti. 


Dichiarazione di accompagnamento 

vacanza_estero_minori

Fino al raggiungimento del 14mo anno di età, il minore che deve espatriare dovrà necessariamente fornire la dichiarazione di accompagnamento, menzionando chi fa le veci del genitori, come ad esempio una persona fisica o un ente preposto. 

Tale normativa ha subito una modificazione: dal 2014 è possibile inserire nel passaporto del minore i nominativi degli accompagnatori, specificando anche la durata del viaggio e la relativa destinazione. 
Ciò ha permesso di garantire una maggiore tutela per i bambini, facilitando anche le operazioni di controllo alla frontiera. 

Per essere costantemente aggiornati circa la documentazione necessaria per i viaggi all'estero dei minori, si potrà sempre far affidamento al sito del Ministero degli Esteri nella sezione Viaggiare Sicuri. 
Chi, invece, ha bisogno di informazioni su dove reperire tali documenti, può rivolgersi al sito della Polizia di Stato e non farsi trovare impreparato.