FAQ - Le Risposte alle vostre domande più frequenti!


  •  INFO COVID

  • Cosa bisogna fare per avere informazioni aggiornate?

    Consigliamo di consultare sempre i siti istituzionali prima di partire per obblighi di tamponi o protocollo covid.

  • Data la situazione attuale, è possibile partire?

    La prenotazione può essere effettuata in qualsiasi momento tramite il nostro sito. Al momento per la maggior parte del nostro prodotto mare Italia 2021 è attiva la promozione “Cancellazione GRATUITA” che permette di annullare la prenotazione senza penali entro determinati limiti indicati sul nostro sito. Leggi qui per maggiori informazioni.

  • È possibile spostarsi tra le regioni?

    Da e per le regioni in fascia bianca/gialla è possibile spostarsi liberamente senza obbligo di autocertificazione. Per spostarsi da e per le regioni in fascia arancione e rossa sarà necessario il «green pass» se non si hanno motivi di lavoro, salute e urgenza che possano giustificare il trasferimento. Si consiglia di verificare sempre le disposizioni delle singole regioni tramite i siti degli organi competenti per eventuali modifiche.

  • Per andare in Sardegna è obbligatorio effettuare il tampone o essere vaccinati?

    Al momento non è obbligatorio effettuare un tampone o essere vaccinati tuttavia è consigliabile un tampone antecedente massimo le 48 ore dalla partenza.

  • Per imbarcarsi sulla nave o sull'aereo cosa serve?

    Ogni compagnia segue un proprio iter per contenere e ridurre la diffusione del SARS-CoV-2. Ai seguenti link è possibile consultare tutte le disposizioni attuate dalle principali compagnie.
    Moby: https://www.moby.it/la-compagnia/news/aggiornamento-covid/
    Grimaldi: https://www.grimaldi-lines.com/it/emergenza-covid-19-info-viaggi/#toggle-id-1
    GNV: https://www.gnv.it/it/alert-coronavirus/info

  • Per entrare in struttura c'è bisogno del tampone?

    Al momento le strutture non richiedono il tampone.

  • Cosa succede se verranno annullati gli spostamenti?

    Non appena il governo si pronuncerà circa gli spostamenti sarà nostra premura aggiornare il sito e informarvi di eventuali cambiamenti.

  • Se risulto positivo, perdo la mia vacanza?

    Se hai sottoscritto la nostra polizza assicurativa “Vacanza Serena” – in omaggio nei nostri pacchetti con nave – in caso di positività e/o quarantena di uno dei partecipanti avrai la possibilità di aprire il sinistro con la compagnia assicurativa per recuperare le eventuali somme spettanti in base alle penalità di annullamento applicate [Ref link https://alltours.it/8pg/assicurazione.html]. Ti ricordiamo che la nostra è una polizza medico/bagaglio che copre per annullamenti anche fino al giorno della partenza e include l'assistenza h24 centrale operativa, TOP Copertura COVID (Pandemia e quarantena, sia assicurati che famigliari), rientro anticipato.

  • L'assicurazione Vacanza Serena mi tutela in loco?

    Si, la nostra assicurazione tutela in caso di positività durante il soggiorno. Ha un massimale di € 1000 a persona, tutti i dettagli sono presenti a questo link https://www.alltours.it/PDF/cond_axa.pdf.

  • GREEN PASS

  • Cos'è il Green Pass?

    È una certificazione digitale e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute.
    La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

    aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale)
    essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore
    essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi

    Italia

    La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione". Dal 6 agosto servirà, inoltre, per accedere ai seguenti servizi e attività:

    servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per il consumo al tavolo, al chiuso;
    spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
    musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
    piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
    sagre e fiere, convegni e congressi;
    centri termali, parchi tematici e di divertimento;
    centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;
    attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
    concorsi pubblici.

    La Certificazione dovrà attestare di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti oppure di essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti. La Certificazione verde COVID-19 si applica a tutte le attività e i servizi autorizzati in base al livello di rischio della zona. E’ richiesta in “zona bianca” ma anche nelle zone “gialla”, “arancione” e “rossa”, dove i servizi e le attività siano consentiti. Regioni e Province autonome possono prevedere altri utilizzi della Certificazione verde COVID-19. La Certificazione verde COVID-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. Per queste persone verrà creata una Certificazione digitale dedicata. Finché questa non sarà disponibile, possono essere utilizzate quelle rilasciate in formato cartaceo.

  • Come funziona il Green Pass?

    In Italia è il Ministero della Salute a rilasciare la Certificazione verde COVID-19 attraverso la Piattaforma nazionale, sulla base dei dati trasmessi dalle Regioni e Province Autonome. Ecco le principali caratteristiche di funzionamento.

    Dopo la vaccinazione oppure un test negativo oppure la guarigione da COVID-19, la Certificazione viene emessa automaticamente in formato digitale e stampabile dalla piattaforma nazionale.
    Quando la Certificazione sarà disponibile, riceverai un messaggio via SMS o via email, ai contatti che hai comunicato quando hai fatto il vaccino o il test o ti è stato rilasciato il certificato di guarigione; il messaggio contiene un codice di autenticazione (AUTHCODE) da usare sui canali che lo richiedono e brevi istruzioni per recuperare la certificazione.
    Puoi acquisire la Certificazione da diversi canali in modo autonomo: su questo sito con accesso tramite identità digitale (Spid/Cie) oppure con Tessera Sanitaria (o con il Documento di identità se non sei iscritto al SSN) in combinazione con il codice univoco ricevuto via email o SMS; nel Fascicolo sanitario elettronico; tramite l’App “Immuni”e l’App IO.
    La certificazione contiene un QR Code con le informazioni essenziali. Agli operatori autorizzati al controllo devi mostrare soltanto il QR Code sia nella versione digitale, direttamente da smartphone o tablet, sia nella versione cartacea.
    La verifica dell’autenticità del certificato è effettuata dagli operatori autorizzati, per esempio nei porti e negli aeroporti, in Italia tramite l’app VerificaC19, nel rispetto della privacy.
    Se il certificato è valido, il verificatore vedrà soltanto un segno grafico sul proprio dispositivo mobile (semaforo verde) e i tuoi dati anagrafici: nome e cognome e data di nascita. Il verificatore può chiederti di mostrare anche un documento di identità in corso di validità.
    In caso non disponessi di strumenti digitali, puoi recuperare il certificato sia in versione digitale sia cartacea con la Tessera Sanitaria e con l’aiuto di un intermediario: medico di medicina generale, pediatra di libera scelta, farmacista.
    L’emissione della Certificazione è gratuita per tutti, disponibile in italiano e in inglese e, per i territori dove vige il bilinguismo, anche in francese o in tedesco.
    Fino al 12 agosto è possibile viaggiare in Europa anche senza Certificazione verde Covid-19 esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test rilasciate dalle strutture sanitarie, dai medici e dalle farmacie autorizzate. Per tali certificazioni valgono gli stessi criteri di validità e durata della Certificazione verde.
    La Certificazione non è un documento di viaggio. Le evidenze scientifiche sulla vaccinazione, sui test e sulla guarigione da COVID-19 continuano a evolversi, anche in considerazione delle nuove varianti del virus. Prima di mettersi in viaggio, controlla le misure di salute pubblica applicate nel luogo di destinazione e le relative restrizioni.
  • Come si ottiene il Green Pass?

    Ottenere la Certificazione verde COVID-19 è semplice. Sono stati previsti più canali, con o senza identità digitale, in piena autonomia o con un aiuto. La Certificazione verde COVID-19, in Europa “EU Digital COVID Certificate”, è rilasciata in Italia dal Ministero della Salute in formato digitale e stampabile. Per ulteriori informazioni su come ottenere il green pass --> CLICCA QUì <--

Chiudi