COSA VEDERE A ZANZIBAR

Del 11 dicembre 2019

Zanzibar, è la città principale dell'isola di Unguja. Il centro storico di questo magnifico luogo è un posto ricco di cultura e tradizioni che ti ammalierà e conquisterà senza alcun problema. Le tranquille passeggiate lungo le sue tipiche stradine, le sue rigogliose foreste e le spiagge tropicali, oltre alle moltitudine di isolotti nelle vicinanze, rendono Zanzibar un luogo da scoprire e vivere a pieno, ed è perciò che vogliamo suggerirti alcuni dei luoghi che dovresti vedere assolutamente. 

105294  testata 1280

 

Primo tra tutti è certamente il Forte Arabo, situato nella cuore della parte vecchia della città, ovvero Stone Town. Questa antica fortificazione, conosciuta anche con il nome di Vecchio Forte, è interamente costituita da pietra e la sua nascita è attestata intorno al diciassettesimo secolo. Costruito dagli arabi per difendersi dai portoghesi presenti nella parte est dell'Africa in seguito fu anche utilizzata come prigione. Ad oggi la Fortezza è circondata completamente da costruzioni storiche di origine più recente, come ad esempio il Palazzo del Sultano. Come detto, il Forte, nato con lo scopo di difendere tutti gli abitanti, di quella che un giorno sarebbe diventata Stone Town, diventò una prigione ed in seguito una caserma. Ad oggi il luogo ospita negozi di vario tipo ed un teatro che regala ai suoi visitatori numerosi spettacoli locali.

 
news imgb2 21 forte-arabo

 

Il secondo luogo che vi consigliamo di vedere è il Palazzo delle Meraviglie, chiamato anche con il nome di Casa delle Meraviglie, è una tra le costruzioni di Stone Town più suggestive ed importanti. Oltre ad essere ricordato come il primo edificio che ha ospitato un ascensore e l'energia elettrica. Il Palazzo è poi caratterizzato da una imponente struttura che lo rende unico nel suo genere in tutta Zanzibar. Costruito nel 1883 sotto le direttive del sultano Said, il luogo aveva il compito di ospitare Fatuma, la regina dell'arcipelago, per poi diventare in seguito il palazzo del governo e, al giorno d'oggi, la sede di ritrovo del partito Mapinduzi. Alle origini la struttura aveva al suo fianco un faro, distrutto poi dai bombardamenti inglesi durante il 1896, da quel giorno venne poi sostituito da un orologio.

 
news imgb3 21 casa-delle-mera

 

Nella vostra visita a Zanzibar non può mancare una costruzione importante e di carattere storico come i bagni di Hamamni che danno anche il nome al quartiere dove sono situati. Costruiti all'incirca nel 1870 per mano del sultano Said, avevano la funzione di bagni pubblici e vennero utilizzati sino agli anni venti. I bagni ospitavano diversi locali al loro interno, tra cui: bagni di acqua fredda e calda, ristoranti, latrine e luoghi dedicati alla depilazione, praticata da ambo i sessi di origine mussulmana. Seppur chiamati "pubblici", ai bagni vi si poteva accedere solo pagando un prezzo, ed è per questo motivo che venivano chiamati anche bagni persiani di Hamamni, poiché erano frequentati per lo più soltanto da un ceto sociale decisamente più alto.

 
news imgb4 21 bagni

 

Un altro luogo di sicuro interesse è il Peace Memorial Museum. Partorito dalla mente di J.H. Sinclair, architetto di fama mondiale, il museo venne costruito sulla Creek Road, ovvero la stada dove passa la Kuanda Road. All'interno del museo ti potrai imbattere in tantissimi cimeli, tra cui i pezzi che furono necessari per la costruzione della ferrovia di Zanzibar. Il Peace Memorial Museum è senza dubbio un luogo ideale per conoscere al meglio la storia di questo arcipelago, che va dal periodo di schiavitù passando per le famiglie reali che regnarono la regione, fino ad arrivare alle monete ed i francobolli.

 

 
news imgb5 21 pmmus

 

Oltre al museo da non perdere è senz'altro Pemba, anche nota dai suoi residenti come "isola verde", è situata nell'Oceano Indiano a pochi chilometri da Zanzibar. L'isola grande ben 985 chilometri quadrati è abitata da 400 mila cittadini, in prevalenza contadini che si occupano della coltivazioni di chiodi di garofano, mentre una seconda parte degli abitanti basa la sua attività sulla pesca. Particolarità del posto, che vale certamente la visita, sono le usanze, è di fatti abituale che più persone all'interno dell'isola pratichino riti di stregoneria e magia, usanza che per l'appunto attira molti visitatori dall'Africa e da Haiti in cerca di maestri delle cure mediche.

 
news imgb6 21 pemba-isl

 

Zanzibar è un posto magico, in cui potrai imbatterti nella cultura e nella storia di un luogo completamente diverso da quello a cui sei abituato, capace di farti vivere in un sogno. Le sue stesse strutture ti permetteranno di godere appieno del perfetto mix tra avventura e relax. Tra le strutture che ti consigliamo per trascorrere la tua vacanza a Zanzibar ci sono: il Waridi Beach Resort & Spa situato a Pwani Mchangani, lungo le spiagge sabbiose di Zanzibar; il Veraclub Sunset Beach Atmosphera Collection situato nelle punta nord dell'isola, in località Nungwi, posizionato direttamente su un'incantevole spiaggia di sabbia bianca incastonata tra le rocce; il Veraclub Zanzibar Village, immerso in una lussureggiante vegetazione tropicale, ombreggiato da palme giganti ed affacciato direttamente sulla grande spiaggia di Kiwengwa; l'IGV Dongwe Club, considerato il più prestigioso tra i villaggi, è situato direttamente sulmarenella costa orientale di Zanzibar; infine troviamo il Sandies Baobab Zanzibar situato nella punta settentrionale di Zanzibar direttamente sulla famosa spiaggia bianca di Nungwi.